Comunicazione Istituzionale Anno 2016 N. 73 Sportello Europa

 

COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE N. 73

 

L’assessore allo Sviluppo economico e alle attività produttive Sandra Sanfilippo rende noto che, grazie al lavoro congiunto tra lo staff del “Progetto POAT Internazionalee il personale del Comune di Comiso, è stato realizzato il nuovo sito dello Sportello Europa del Comune di Comiso (link). Il sito di informazione sui temi dell’Unione europea è stato ideato e implementato con l’assistenza tecnica di FormezPA.

Il sito, di facile consultazione, fornisce informazioni sui “Programmi Comunitari” e prevede un collegamento al sito web del FormezPA, in particolare al database dei programmi comunitari a gestione diretta 2014-2020 e allo scadenziario bandi. La piattaforma mette a disposizione, inoltre, una serie di guide utili che sono state prodotte nell’ambito del Progetto POAT Internazionale finalizzate alla presentazione di proposte di progetto nel quadro dei finanziamenti diretti della Commissione europea.

Lo strumento articola le sue attività su due direttrici: da un lato, fornire informazioni mirate ai vari settori di tutto il Comune di Comiso; dall'altro è rivolto all'esterno: agli enti locali, alle imprese ed a tutti i cittadini per rispondere alle richieste di approfondimento relative ai programmi e alle opportunità di finanziamento dell'Unione Europea, mediante la pubblicazione sul sito web del comune di Comiso dei bollettini e infobandi.

“L'Ufficio Sportello Europa – spiega l’assessore Sanfilippo -, consente di reperire in modo diretto e veloce, on line dal sito del nostro Comune, tutte le informazioni e le opportunità di finanziamento destinate alle piccole e medie imprese che operano nel settore industriale, artigianale e turistico. Consente, altresì, all'utente di effettuare direttamente sul sito, ricerche in modo semplice e tempestivo sui principali bandi e sulle opportunità di finanziamento. Grazie al servizio di content, aggiornato in relazione alla pubblicazione di bandi e informazioni di interesse, ogni cittadino, potrà disporre gratuitamente di notizie estratte dalle principali fonti ufficiali (ad esempio: Gazzette Ufficiali delle Regioni, della GURS, e della Repubblica Italiana (GURI), dei Ministeri e della Comunita' Europea (GUCE). In questo modo il Comune si inserisce nel percorso di affiancamento rivolto ai territori per favorire l’informazione sui programmi comunitari e la partecipazione ai bandi a finanziamento diretto dell’Unione europea”.

 

L'Ufficio Europa, in sintesi svolge le seguenti attività:
- Presidio di riferimento sui programmi comunitari e le fonti di finanziamento.
- Diffusione delle informazioni comunitarie sul territorio comunale e provinciale.
- Risposte a quesiti sulle politiche comunitarie e sui finanziamenti utilizzabili per singole iniziative che i dirigenti intendono avviare.
- Supporto e coordinamento dei referenti locali riguardo l'utilizzo delle opportunità comunitarie.  
- Supporto nella ricerca partner di progetto.

L'attività dell'Ufficio Europa è finalizzata inoltre alla:
- Realizzazione di incontri di formazione e di aggiornamento su temi di interesse comunitario. Inoltre svolge un'attività di supporto e collaborazione per sostenere manifestazioni e iniziative che promuovano la cittadinanza europea attiva. L'Ufficio Europa ha il preciso obiettivo, infatti, di realizzare nel territorio del Comune di Comiso un sistema locale dove funzioni e competenze riguardanti la dimensione comunitaria si integrino sviluppando sinergie.

“Si tratta di un formidabile strumento al servizio dello sviluppo economico – commenta infine il sindaco Filippo Spataro -. In un'ottica programmatica e di lungo periodo, l'obiettivo dello Sportello Europa è quello di avvicinare le istituzioni europee al territorio, soprattutto attraverso lo studio e la diffusione di informazioni mirate sui programmi europei, con largo anticipo rispetto alla data di apertura. In questo modo i soggetti interessati saranno in grado di predisporre, per tempo e in linea con le indicazioni europee, i relativi progetti. Creare un maggior coordinamento tra le politiche locali e quelle europee contribuirà a realizzare un’ Europa democratica e partecipata, costruita sul principio di sussidiarietà, sul pluralismo territoriale e sul rispetto delle autonomie".

Comiso, 16 giugno 2016

S. A. Lauretta

(Tessera OdG N. 83843)